Microsponges

Microsponges

  • 500.000,00 

    Obiettivo
  • 0,00 

    Fondi raccolti
  • 0

    Giorni rimasti
Percentuale Raggiunta :
0%
Il Progetto è terminata.
Gianluca Stanglino

Gianluca Stanglino

3 Campagne | 0 Progetti Preferiti

Visualizza l'intera biografia.

Nanofaber ha sviluppato un sistema di erogazione di farmaci basato su speciali microsfere brevettate con una particolare struttura spugnosa su nanoscala che viene lentamente scomposta fornendo acido ialuronico, farmaci, biomolecole, enzimi e molecole biologiche.

DIMENSIONE DEL MERCATO E CLIENTI TARGET

Le microspugne si rivolgeranno alle malattie reumatiche croniche come una soluzione iniettabile unica e altamente efficace per la terapia intra-articolare dei pazienti con osteoartrite (OA) e artrite reumatoide (RA). Il mercato globale della terapia reumatologica ha raggiunto i 25 miliardi di euro nel 2018 e si prevede che vedrà un CAGR del 2,52% entro il 2025. In particolare, i mercati globali del trattamento di OA e RA saranno valutati a 11 miliardi di euro e 30 miliardi di euro entro il 2025, crescendo a un CAGR veloce dell’8,1% e del 3,9%, rispettivamente.

PROPOSTA

Opportunità senza precedenti di essere il vettore universale ideale per la drug delivery nella terapia intra-articolare. consente drastici miglioramenti del sollievo dal dolore, della funzione fisica e dell’efficacia dell’iniezione, senza accumulo negli organi principali, né effetti collaterali locali o sistemici.

Di solito, i sintomi della CRD vengono inizialmente trattati da farmaci come i FANS, che sono relativamente economici e forniscono un rapido sollievo dal dolore. Se tali trattamenti non aiutano, vengono prese in considerazione diverse procedure come iniezioni intra-articolari. Tuttavia, le soluzioni iniettabili migliori e più utilizzate sul mercato vengono utilizzate per 3-4 settimane. Gli studi pre-clinici Nanofaber indicano che le Microspugne Nanofaber durerebbero fino a 8-12 settimane nelle cavità intra-articolari mediante microspugne polimeriche. Nessuna delle soluzioni concorrenti ha le capacità a lungo termine della soluzione proposta di risiedere nel sito di iniezione ed eseguire un’erogazione del farmaco altamente efficace per il trattamento dell’OA con probabilità quasi pari a zero di effetti collaterali. Per la RA colmerebbe un vuoto evidente, portando un prodotto completamente innovativo nelle cliniche. Inoltre, l’attuale trattamento orale o sottocutaneo di AR ha gravi effetti collaterali.

Nome Esperienza
Gloria

Guillot

CEO: Ha oltre 8 anni di esperienza nello sviluppo tecnico e commerciale di prodotti medici. Ha lavorato come team leader per vari progetti, esperto di risorse umane e manager ICT in EASYMATICA srl, una società ICT nel settore sanitario.
Antonio Rinaldi CTO: Ha più di 15 anni di esperienza come esperto di nanotecnologie e biomateriali. È stato membro del consiglio di amministrazione di varie istituzioni ENEA (CALEF e PROCOMP) e coordinatore di vari progetti H2020.
Miguel Angel Correa Duarte Production Specialist: ha conseguito un dottorato in chimica ed è il co-fondatore di Nanofaber che supervisiona le operazioni in clean-room.
Fabrizio

Milan

Marketing & Sales Manager: Ha oltre 20 anni di esperienza nelle vendite internazionali, nello sviluppo del business e nello scouting di prodotti innovativi nel settore medico. Ha lavorato come direttore marketing e sviluppo commerciale presso FIDIA SpA e ha ricoperto la direzione di operazioni commerciali internazionali per ANIKA THERAPEUTICS.
Alberto Migliore Rheumatologist:  Direttore del dipartimento di medicina interna reumatologica dell’ospedale S. Pietro di Roma, Italia. È presidente dell’organizzazione ANTIAGE. Attualmente è anche presidente di ISPOR-Roma e presidente permanente del congresso dell’ISIAT
Pietro Brignone Business Development Manager: Ha maturato oltre 20 anni di esperienza come sviluppatore aziendale e posizioni dirigenziali elevate. In precedenza ha ricoperto il ruolo di responsabile ICT in SELIN srl nel 2001 e successivamente di CEO di PROSS srl ed EASYMATICA srl.

La missione di Nanofaber è superare le sfide dell’attuale trattamento delle malattie articolari. L’ambizione è quella di diventare leader nel campo della reumatologia fornendo un prodotto ad iniezione ad alte prestazioni, sicuro e facile da usare per consegnare farmaci direttamente nel sito intra-articolare, evitando iniezioni frequenti e dolorose. Come prima fase, le Microspugne verranno utilizzate per il trattamento dell’OA, Nanofaber intende proseguire la sua applicazione anche ad altre malattie reumatiche, principalmente RA che non è ancora stata trattata con iniezioni intra-articolari. Come future strategie commerciali, Nanofaber potrebbe iniziare a vendere il prodotto alle 138 aziende farmaceutiche e biotecnologiche in Europa, oltre a introdurre nel mercato cosmetico (ad es. Chirurgia plastica). Investitori privati ​​o finanziamenti pubblici (ad es. Strumento per le PMI o Fast Track to Innovation in H2020) sono necessari a Nanofaber per convalidare clinicamente il sistema e ottenere il marchio CE e ISO 13485 e garantire l’interesse di un grande distributore farmacologico che si rivolge al vasto mercato dell’UE

Vettore universale ideale per la drug delivery nella terapia intra-articolare.